Stefania non è responsabile della pubblicità che appare in questo sito.
   
 
  Differenze tra cattolici ed Evangelici

Perché esistono delle differenze con la Chiesa Cattolica e
perché esistono i dogmi


Noi evangelici crediamo che "la" Chiesa sia soltanto la Chiesa Cristiana, cioè l'insieme di tutti i cristiani del mondo che credono in Gesù Cristo come loro Salvatore. In questo senso, la Chiesa Cristiana è detta universale o cattolica (la parola "cattolico" significa "universale") ed è anche chiamata nella Bibbia "il corpo di Cristo", cioè l'insieme di noi cristiani, con a capo soltanto il Signore.

Le differenze nascono perché le due Chiese hanno adottato due fonti diverse per determinare la propria dottrina.

Le fonti per la dottrina della Chiesa Cattolica sono tre:

  1. Sacra Scrittura
  2. la tradizione
  3. l'insegnamento dei padri della chiesa.

 

La Chiesa Evangelica invece ritiene che la Sacra Scrittura in quanto Parola di Dio sia l'unica fonte a cui bisogna attingere per stabilire la dottrina.


CONCLUSIONE

Immaginiamo per un momento che fosse possibile andare indietro nel tempo, prelevare un Cristiano vissuto nel 1° secolo d.c. e portarlo ai giorni nostri. Immaginiamo di portarlo in una Chiesa Cattolica e di farlo assistere ad una messa. Pensate che riuscirebbe a riconoscersi in quella funzione? In 20 secoli sono cambiate così tante cose che sicuramente bisognerebbe spiegargli:

  • Perché la chiesa è piena di belle statue e chi sono quelle persone
  • Perché si venerano i santi 
  • Chi sono i Beati
  • Perché si venera Maria
  • Cosa è il purgatorio
  • La differenza tra peccato originale, mortale, veniale e di omissione
  • Perché nella Bibbia Cattolica nel Vecchio Testamento ci sono dei libri che non conosce
  • Cosa sono le processioni e a cosa servono
  • Cos'è il rosario
  • Perché si prega per i defunti
  • Perché il pane e vino si trasformano nel vero corpo e nel vero sangue di Gesù
  • Cos'è il sacramenti di confessione
  • Cos'è il sacramento di estrema unzione degli infermi
  • Cos'è il sacramento sacerdotale
  • Cos'è il Giubileo
  • Perché entrando in alcune Chiese in un determinato giorno dell'anno si ottiene un'indulgenza plenaria dei peccati
  • Che cos’è un’indulgenza plenaria
  • Perché i sacerdoti non si sposano più
  • ecc. ecc. ecc.

Non attenersi rigorosamente alla sola scrittura, ma voler considerare anche altre fonti per determinare la propria dottrina, può produrre così tanti cambiamenti da stravolgere il credo degli stessi adepti di qualche secolo prima.

Quando Gesù venne sulla terra trovò una situazione religiosa ingarbugliata. All’interno dell’Ebraismo si erano sviluppati diversi movimenti religiosi:

  • i Farisei con le loro tradizioni umane accanto alle scritture (Matteo 15, Marco 7)  

  • i Sadducei con il loro scetticismo e materialismo (Matteo 22, Luca 20, Atti 23)

  • i Samaritani ed il loro compromesso religioso (Giovanni 4)

  • gli Zeloti con la loro politica rivoluzionaria (Luca 6:15)

  • gli Eroidiani con la loro mondanità e compromesso politico (Marco 8:15)

I Sadducei
discendevano dal sacerdote Sadoc (1 Re 2:35), costituivano l’80% dei sacerdoti ed erano gli uomini più ricchi tra i giudei, facevano parte del Sinedrio. Forse i sacerdoti in totale erano 20.000 divisi in 24 classi e le mansioni nel tempio non superavano 15 giorni all’anno. Credevano nel Pentateuco ma consideravano di scarsa importanza le altre scritture, non credevano agli angeli e neanche ai demoni, non credevano nella resurrezione ma o in una punizione o un premio dopo la morte. Erano intransigenti nelle pratiche esteriori (riposo del Sabato etc..) erano dei politici corrotti, ma si ritenevano giusti, come dice il loro nome si occupavano delle cose del tempio.

I Farisei
Anche se non con questo nome erano presenti al tempo di Nehemia e di Esdra (Fariseo significa colui che è separato, consacrato), si occupavano delle cose relative alle scritture, erano osservanti ortodossi della Legge. Credevano in tutte le scritture ad eccezione del libro di Giobbe credevano nella resurrezione e pagavano la decima. Credevano nella tradizione degli anziani, agli angeli e ai demoni, aspettavano il messia, praticavano il digiuno come atto meritorio (la legge prevedeva il digiuno una volta l’anno e loro lo praticavano 2 volte la settimana).

Credenze ai tempi di Gesù
Credevano che fossero stati creati da Dio quando furono creati cielo e terra, ma credevano anche che Dio continuasse a crearne di nuovi. Credevano che fossero miriadi, credevano che ogni capo avesse 30 legioni con un responsabile ciascuno (una legione romana erano 6000 uomini o più), ogni responsabile di legione aveva sotto di se 30 capitani ed ogni capitano 30 tenenti. A capo cera della gerarchia c’era Metatron ed era seduto vicino al trono di Dio, poi sotto c’erano Michele e Gabriele, e sotto essi Uriel e Raffaele. Le informazioni sugli angeli erano scritte nella MITRASH (conteneva testo sermonico e commenti ricavati dalla tora 100 a.C. -300 d.C.). L’angelo più veloce era Michele, Gabriele era 2 volte meno veloce di lui, Elia 4 volte meno e l’angelo della morte 8 volte meno veloce. Michele annunciò ad Abramo la nascita di Isacco, mentre Michele e Gabriele fecero da testimoni alle nozze di Adamo ed Eva.  Michele rappresenta la grazia e Gabriele il giudizio. Nel Talmud è riportato che tagliarono braccia e gambe al serpente. 22.000 angeli erano presenti sul monte Sinai quando Mosè ricevette le tavole della legge, gli angeli conoscono il futuro.


Quale fu il rapporto che Gesù ebbe con i vari movimenti religiosi?
Gesù non approvò nessuno di questi movimenti religiosi, non ne accettò l’evoluzione storica e teologica. Gesù riconobbe una sola delle istituzioni allora esistenti come divina: quella rivelata da Dio nella Sacra Scrittura, infatti:

  • condanno i Farisei per aver annullato la Parola di Dio con le loro tradizioni

  • ai Sadducei disse che erravano perché non conoscevano le Scritture né la potenza di Dio (Giovanni 6:15)

  • ai Samaritani disse chiaramente che non approvava il compromesso religioso, ma riconosceva come istituzione divina quella data da Dio ai Giudei (Giovanni 4:21-22)

Con questa breve panoramica del mondo religioso dei tempi di Gesù sembra chiaro un principio: Dio non approva i movimenti e i sistemi religiosi che si sono evoluti dalla Rivelazione che Egli ha dato. Perciò noi riteniamo che esista un solo modo d’essere Cristiani che Dio approva: quello rivelato nella Bibbia. Non è la popolarità o la grandezza numerica a stabilire la validità scritturale di un sistema religioso, ma la sua aderenza e fedeltà alla Parola di Dio (Ebrei 1:1-3; 2 Pietro 3:14-18; Giovanni 12:48; Giuda v.3).

DOGMA: E’ una verità data per rivelazione, ovviamente ciò che non può essere dimostrato biblicamente si dice che è un Dogma.





Commenti su questa pagina:
Commento di Sherry( sherry_sunsetyahoo.com ), 23/10/2013, alle 17:48 (UTC):
Ciao.

Allora, incomincio dal principio. Sono nata cattolica, poi nell'età adolescenziale mi sono allontanata per molti anni da tutto ciò che era legato alla Chiesa. Poi ho ripreso in qualche modo a pensare a Dio, e ultimamente ho conosciuto un pastore evangelico e ho frequentato alcuni studi biblici. Ad ogni studio biblico veniva posto in rilievo una differenza tra la fede cattolica e quella evengelica, dimostrando con la Bibbia in mano che non c'era traccia di quel rito o di quell'altro rito ad es. Alla fine l'idea che mi sono fatta è che se per "attirare" - per così dire - qualcuno all'evangelismo si deve parlare male o mettere in rilievo ciò che a loro dire non ci sarebbe scritto nella Bibbia, be'... mi sembra che non ci siamo.
Alla fine mi sembra che tutte le religioni siano accomunate da divieti, da fai così piuttosto che colà... mah :-
E' mai possibile che non si possa credere in Dio senza sentirsi dire che finirai all'Inferno se non riconosci che la salvezza è solo in Cristo? cioè... alla fine queste cose creano solo separazioni e muri. Difatti le mie amiche evangeliche se si sposeranno lo faranno solo con un "cristiano" (per loro i cristiani solo solo gli evangelici...)... ma che ragionamento è?? io penso che Dio sia amore prima di tutto e accoglienza...
Mi sono stufata sia di andare alla messa cattolica che allo studio biblico evangelico...
Scusate dello sfogo.

Un saluto



Inserire un commento su questa pagina:
Il tuo nome:
Il tuo indirizzo e-mail:
La tua Homepage:
Il tuo messaggio:

io posso ogni cosa in Cristo Gesù
 
Pubblicitá
 
www.stefaniamante.com
 
Gesù gli disse:
"Io sono la via, la verità e la vita;
nessuno viene al Padre
se non per mezzo di me."
 
 
 
Oggi ci sono stati già 3 visitatori (11 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=
Stefania non è responsabile della pubblicità che appare in questo sito.